venerdì 13 febbraio 2009

Gelatina all'Arancia con kiwi e pistacchi


Diteglielo con una stellina...(anche perchè non avevo la formina a forma di cuore ;-)) e siate teneri come il buon vecchio Charlie Brown!! Perchè in ognuno di noi c'è un po' di Charlie Brown, (fortunatamente) con le sue paure, le sue ansie e la sua ironia.
Alcune citazioni tratte dalle striscie di Schultz pronunciate da Charlie brown: "La vita è più facile se si teme soltanto un giorno alla volta", "Se sei depresso, è d'aiuto appoggiare la testa al braccio e fissare il vuoto. Se sei insolitamente depresso, forse dovrai cambiare braccio", "A volte la notte me ne sto sveglio nel letto e mi chiedo: "Dove ho sbagliato?". Poi una voce mi dice: "Ti ci vorrà più di una notte per questo"...chi di noi non si è riconosciuto piu' di una volta in queste frasi??!!
....Buon San Valentino a tutti!!!!




  • Mezzo litro succo di arance rosse
  • Buccia di una arancia grattuggiata
  • 2 C malto di riso o sciropppo d'acero
  • 2 c agar agar in polvere
  • 1 p sale
  • 2 bacche di cardamomo
  • 1 kiwi
  • pistacchi tritati

In una casseruola, versare il succo d'arancia, le bacche di cardamomo schiacciate, l'agar, il sale, e malto. Portare a bollore dolcemente e cuocere per 5 minuti. Versare in una pirofila e far raffreddare. Quando la gelatina si sarà rappresata tagliarla in forma di cuore o stella con l'aiuto della formine per biscotti. Disporre i pezzetti di gelatina con fettine di kiwi su piattini individuali e guarnire con i pistacchi tritati.

Nota salutista: la gelatina prodotta dall'agar-agar ha un sapore tenue ed è molto nutriente perché ricca di minerali. Viene impiegato nella preparazione di gelatine per dessert e aspic, poiché ha la proprietà di non alterarne il sapore naturale. L'agar-agar produce una gelatina più solida di quella commerciale, non si scioglie facilmente, ed è inoltre completamente vegetale e priva di calorie. La sua preparazione è facile e veloce e richiede solo una breve cottura, il tempo più lungo è richiesto per la sua solidificazione: un'ora a temperatura ambiente. È adatta per dessert leggeri e rinfrescanti soprattutto per la stagione estiva. Risulta ottima per il corpo, è rilassante, diuretica, lassativa, ha un potere ripulente e non essendo calorica è adatta ad un regime dietetico. Usata per preparazioni salate non necessita di grandi quantità, per addensare dolci ne occorrono quantità maggiori.

L'agar-agar naturale è ricco di iodio e di oligoelementi ed ha leggere proprietà lassative che possono venire esaltate dall'aggiunta di succo di zenzero fresco; il suo poter addensante varia a seconda dell'alcalinità o dell'acidità dei cibi con cui è mescolato: gli alimenti acidi ne richiedono una maggior quantità di quelli alcalini.

In cucina, è un sostituto vegetariano per la colla di pesce. La colla di pesce viene prodotta prevalentemente utilizzando la cotenna del maiale insieme a ossa e cartilagini anche di origine bovina; il nome deriva dalla procedura di produzione originaria della Russia, dove veniva prodotto partendo dalle vesciche degli storioni..che schifo..scusate il termine.

(fonte Wikipedia)

3 commenti:

Isafragola ha detto...

Ricetta dolce in tutti i sensi :-)
Mi sa che qualcuno domani sarà contento. Complimenti!

Lisette ha detto...

Grazie Isafragola, scommetto anche il tuo 'maritozzo onnivoro' sarà contento ;-))

Anonimo ha detto...

grazie per questa ricetta molto particolare! la proverò! non conoscevo l'agar agar, ora lo utilizzerò! che bello il tuo blog! è la prima volta che lo vedo! speriamo mio marito accetti questo nuovo tipo di cibo che voglio scoprire anch'io!!
ciao ciao da paoletta(pesaro)