martedì 1 settembre 2009

Torta morbida alle Pesche


Per questa torta ho preso spunto da Marifra di Menta e Liquerizia che pubblica sempre ricette molto leggere, anche se con uova e latticini. Io l'ho variata un po' ed è venuta molto morbida ma un po' poco zuccherata, è piu' una torta per la colazione e il mio consiglio è di abbinarla a un po' di marmellata.
Vorrei provare a rifarla con lo sciroppo d'acero, ben piu' zuccherato del malto o in alternativa mettere piu' frutta anche perchè le pesche che ho utilizzato non erano per niente succose.
Anche se stamattina mio marito se ne è mangiato due fettazze mentre ieri sera si era lamentato della poca dolcezza della torta ma secondo me mettendo piu' frutta dovrebbe essere buonissima.


  • 300 gr di farina 00
  • mezza tazza di malto di riso
  • 150 gr di succo di mela
  • 1 tazza di latte di soia/riso
  • 100 gr olio di mais
  • 1 bustina di cremortartaro
  • la scorza di un limone
  • 1 pizzico di sale
  • 4/5 pesche
  • granella di nocciole
Unire tutti gli ingredienti in una ciotola, mescolare e aggiungere le pesche tagliate a pezzettoni. Deve risultare un composto morbido e fluido. Rivestire una teglia con della carta forno bagnata e strizzata (suggerimento di Marifra), versare il composto nella teglia e spolverare con la granella di nocciole. Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.

6 commenti:

Isafragola ha detto...

Sembra proprio buona! Sul blog di Stella di sale lei usave le albicocche secche per dolcificare. Non ho ancora provato ma secondo me con questa torina potrebbero starci bene

marifra79 ha detto...

Che ottima variante!!!Mi hai dato una bell'idea, quella di provare ad evitare le uova e i latticini...non l'avevo mai pensato.Ho sempre dato per scontato che dovessero esserci!Bravissima!

Ho usato la carta forno perchè la prima volta che ho provato a cucinarla non è venuta, nel senso che le pesche,forse troppo mature, durante la cottura hanno rifatto "acqua" !Così è successo che la base della torta era stracotta, mentre l'interno quasi liquido!!!!! Con la carta fono è andato tutto bene! Non so se a te è capitata la stessa cosa!

Ciao un abbraccio

yari ha detto...

Il malto a volte frega, purtroppo. Ti toccherà risperimentarla (per la gioia del consorte) ;-)

spighetta ha detto...

Bella la tua ricetta...per aumentare la zuccherinità secondo te è possibile aggiungere all'impasto della marmellata? O aumentare la dose di malto? Boh è un'idea anche a me capita di fare dei dolci con il malto, ma sono poco zuccherini ;)

Anonimo ha detto...

Evviva un'altra ricetta da provare!!Difficile trovare suggerimenti senza lo zucchero in giro quindi ti ringrazio di nuovo per queste perle!
chia

Lisette ha detto...

Isa, è un'idea!

Marifra..grazie al tuo consiglio è andato tutto bene ;))

Yari, eh siiii...a meno di non usare il malto di mais, mi sembra sia piu' dolce ma potrei sbagliarmi..

Spighetta..graande idea, in effeetti in passato avevo fatto una torta con la marmellata in mezzo, l'ho anche postata..

Chia..ma prego ;)