giovedì 26 agosto 2010

Tortino con Ceci, Verdure e Curcuma


Il principio di questo tortino è la farinata, solo che usando uno stampo da plumcake in cottura assomiglia di più a un cake salato, senza uova nè grassi, ideale per un pic nic estivo.


  • 4 carote
  • 2 zucchine
  • 150 gr farina di ceci
  • 5 dl acqua
  • olio evo q.b.
  • sale
  • pepe
  • 1 c curcuma

Grattuggiare le carote e le zucchine e farle saltare in una pentola con olio evo e sale e alla fine aggiungere la curcuma.
Nel frattempo mescolare la farina di ceci e l'acqua e lasciar riposare almeno un'ora, se si ha tempo, altrimenti cuocere subito.
Versare il composto in una pentola e fare scaldare fino a quando il tutto non inizi a ispessirsi, aggiungere le verdure. Alla fine versare tutto in uno stampo da plum cake. A 180° per 30 minuti circa.

venerdì 6 agosto 2010

Spaghettini di soia in Agrodolce con bocconcini di Seitan




 
  •  
  •   spaghettini di soia
  • 1 panetto di seitan
  • farina di mais per impanatura, o meglio una impanatura di mais (natura Si)
  • olio di sesamo
  • 3 C di miele liquido
  • 2 C di sambal oelek (purée di peperoncino)
  • 4 C succo di limone
  • 2 C salsa di soia (shoyu)
  • 5 cm di zenzero fresco tagliato fine
  • 2 zucchine tagliate a julienne
  • 1 carota tagliata a julienne
Tagliare il seitan a bocconcini e infarinarlo con la farina di mais. Scaldare l'olio in un wok per fare friggere il seitan. Mettere da parte.
Mescolare in un recipiente il miele, la salsa al peperoncino, il succo di limone e lo shoyu.
Nel wok fate saltare le verdure a fuoco vivo per 5 minuti circa, aggiungete la salsa e fatela cuocere fino a che non si ispessirà. Agiungere i vermicelli di soia che avrete precedentemente bollito e il seitan. Decorare con coriandolo fresco o erba cipollina.

martedì 3 agosto 2010

Quinoa rossa con Uvetta e Pinoli


Domenica abbiamo fatto una gita nel Jura, il cantone svizzero a nord del cantone di Neuchâtel, è una zona che amo molto per il paesaggio collinare, le numerose foreste e l'immersione totale nella natura che mi aiuta a ricaricarmi sia fisicamente che emotivamente. A nord e a ovest del cantone si trova la Francia. L'attività principale è quella dell'allevamento (principalmente di bovini ed equini), e la produzione di formaggi, tra cui il Tete de moine, specialità particolarmente pregiata la cui produzione è limitata ad una zona ristretta. L'industria è incentrata sulla produzione di orologi.Qui siamo nell'etang de la Gruère nel suo abito estivo, ci hanno riferito che in inverno il paesaggio è molto più suggestivo in quanto gli alberi sono tutti innevati e il laghetto ghiacciato è percorso da audaci pattinatori. Noi ce lo siamo goduto in questo giorno d'estate, 1° agosto, festa nazionale della Svizzera.



La ricetta con la quinoa rossa è molto facile ma super buona :))


per 2 persone

  • quinoa rossa 70 gr a testa
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • olio di sesamo
  • 1/2 tazza di uvetta
  • pinoli
  • 1 c curcuma
  • 1 c cumino
  • shoyu q.b.
Far bollire la quinoa come indicato sulla confezione. Tagliare a bastoncini la carota e la cipolla finemente e far saltare con l'olio, aggiungere le spezie, poca acqua e lasciar stufare. Aggiungere la quinoa cotta, l'uvetta ammollata in acqua, i pinoli e un pizzico di shoyu.

domenica 1 agosto 2010

Farfalle di Kamut con Pomodori, Tofu, Sarde e Zafferano


Questo sughetto veloce veloce è un'ottima alternativa al solito sugo al pomodoro e più nutriente..


farfalle di kamut
3/4 pomodori
1 scalogno
1 spicchio d'aglio
2 C olio evo
1 panetto di tofu
1 scatola di sardine
zafferano
shoyu q.b.
prezzemolo

Affettare fine lo scalogno e l'aglio e far cuocere con olio evo fino a che lo scalogno non sia appassito, unire i pomodori tagliati a tocchetti, il tofu sbriciolato, le sardine e far cuocere per 20 minuti circa. Aggiungere acqua se necessario, unire shoyu, zafferano e una spruzzata di prezzemolo. Scolare la pasta e condirla con il sugo.