martedì 3 marzo 2009

Cavolo nero saltato con Uvetta, Pinoli tostati e Mela


La mia ricetta di oggi nasce dall'ultimo post del Cucchiaio di Legno, alias Yari: alla vista della sua zuppa con cavolo nero sono corsa a comprarne uno ma, poichè oggi andavo di fretta e sono rientrata tardi, non sono riuscita a fare la sua zuppa che sembra deliziosa ma ho iniziato a tagliarlo fine fine e poi ho pensato di saltarlo nel wok con una carota che fa un bel contrasto di colore poi, perchè no, ho aggiunto dell'uvetta, mezza mela tagliata fine e dei pinoli fatti tostare in padella. I pinoli ho preferito farli tostare per conferirgli un'energia diversa, piu' yang, infatti il calore del fuoco cambia l'energia dei semi da yin (ricchi di olio crudo quindi yin) a yang e diventano così un cibo piu' riscaldante e non raffreddante..in estate invece, stagione piu' calda, piu' yang, li potro' anche consumare senza bisogno di farli tostare perchè l'olio crudo che contengono aiuterà a raffreddare il corpo.
Riprenderò questo discorso sull'energia dei cibi che può essere modificata tramite i diversi metodi di cottura (stufare, saltare, pressare, marinare) piu' avanti.

  • 1 cavolo nero
  • 1 carota
  • 2 C olio sesamo
  • mezza o una mela
  • 1/2 C pinoli da tostare a secco in una padella
  • una manciata di uvetta ammollata in acqua per 15 mn circa
  • sale q.b.

Tagliare il cavolo nero fine fine e la carota a rondelle o triangolini, scaldare il wok o una padella antiaderente, aggiungere l'olio di sesamo e dopo 1 mn le verdure, far saltare per qualche minuto, aggiungere un po' d'acqua e far stufare pochi minuti (le verdure devono restare croccanti), aggiungere l'uvetta, i pinoli e la mela tagliata fine.

5 commenti:

Isafragola ha detto...

Per me è un po' dolcina, ma mi hai fatto venire una vogliamatta di cavolo nero saltato nel wok. Peccato che non lo trovo sempre, se non da un verduraio che è peggio di un orefice! L'altra voglia che ho per colpa tua è di andare a una cena del sanagola, ma per ora è un orario un po' out ... Vedremo se riesco per pranzo prima o poi!

Lisette ha detto...

Ciao Isafragola! devi andare fanno cose squisite!!ma anche a pranzo dei piattini!peccato che per me è dall'altra parte della città (quando sono a mi) ;-)grazie cmq di passare sempre a trovarmi :-))))

Isafragola ha detto...

é un piacere venire sul tuo blog! Anche perchè se tu non venivi come primo lettore sul mio credo che non sarei andata avanti a scrivere, ero molto in dubbio perchè ne ho sempre tremila da fare, ma ora mi diverto un sacco :-))))
Anche io sono piuttosto lontana dal sanagola, ma chissà che un giorno riesca ad andarci, ne ho proprio voglia.

eli ha detto...

ciao Lisette
dici che posso fare questa ricetta anche usando del cavolo cappuccio? ne ho metà in frigo e sono stufa di mangiarlo in insalata.
grazie!
condivido con Isafragola il piacere di visitarti.

Lisette ha detto...

Ciao Isafragola, anche io ero dubbiosa prima di aprire il blog ma ora sono contenta..

Cara Eli, certo che puoi usare il cavolo cappuccio tagliato fine...