giovedì 25 giugno 2009

Crumble di Fragole e Ribes Rosso


Ecco un dolce che si puo' adattare ancora a queste giornate fresche (da noi hanno riacceso i caloriferi!), l'asprigno del ribes rosso ben si sposa con il dolce della fragola.
Due parole circa l'uso della frutta in cucina: se notate molto spesso la si trova abbinata alla preparazione di carni di vario genere, soprattutto nei piatti del Nord Europa o orientali. La carne, con la sua energia concentrata e l'alto contenuto di sodio, indurisce e crea tensione nel fegato che si manifesta poi come uno stato di tensione e irritazione a tutta la persona; il sapore dolce della frutta serve in qualche modo a bilanciare, ammorbidendo tale tensione.
D'estate invece è il periodo in cui se ne consuma di piu' per l'acqua che contiene e per contrastare il caldo, se notiamo quanto piu' il clima di una regione è caldo e tanto piu' produce frutti succosi e dolci. La maggior parte della frutta che consumiamo non è originaria dell'Italia, la frutta tipica del nostro paese è quella piu' piccola come le ciliegie, le more, le fragole e tutte le bacche. Questo vuol dire che il nostro clima non è poi così caldo da richiedere frutta tanto grande e ricca di acqua.
Il problema è che noi mangiamo banane e ananas in pieno inverno e pane e prosciutto quando andiamo al mare, è inevitabile che molti di noi soffrano il freddo d'inverno e il caldo d'estate , noi dobbiamo scegliere il cibo piu' adatto in relazione al nostro ambiente interno rendendolo piu' acquoso o piu' asciutto. Per questo gli indiani mangiano manghi (clima yang-caldo, cibo yin-freddo) e gli esquimesi grasso di foca e pesce affumicato (clima yin freddo-cibo yang caldo) per bilanciare ambiente esterno-ambiente corpo, è importante per il nostro equilibrio. Dobbiamo cercare di non seguire gli interessi dell'industria alimentare e rimanere fedeli alle tradizioni locali per essere in armonia con l'esterno, la scelta del cibo giusto ci aiuta a vivere meglio.

Per chi volesse approfondire 'Le stagioni in cucina' di Claudio Corvino.


per 4 tortini (diametro 12 cm)
  • 400 gr tra fragole e ribes rosso
  • 1 pizzico di sale (la frutta diventa piu' equilibrata e piu' dolce)
  • 1 C cannella
  • 1 bicchere succo di mela
per la granola:
  • 1 tazza fiocchi di avena
  • 1 tazza succo di mela
  • 1/4 tazza di farina tipo "0"
  • 1/4 tazza olio di mais
  • q.b cannella
  • q.b semi di girasole
  • q.b noci
Tagliare fragole a quadretti, mescolarle a ribes, sale, cannella e metterle in una teglia, versare sopra il succo di mela. Amalgamare gli ingredienti per la granola, anche con il mixer, regolarsi da soli, se troppo asciutto aggiungere olio o succo di mela. Distribuire composto sulle fragole/ribes, dopo averle distribuite nelle varie formine. Infornare a 180° per 50 minuti circa fino a che la granola prende un colore dorato.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Molto allettanta questo crumble di fragole, provero' senz'altro a farlo, ma soprattutto molto interessanti le tue spiegazioni circa yin e yang, bravissima, ti leggo sempre con molto interesse!!!Ciao, Marcella

spighetta ha detto...

Umh...ha un aspetto molto invitante!!!
Lo proverò :)

eli ha detto...

Non avevo mai fatto caso alla produzione di frutta in relazione al clima.
Da te si impara sempre qualcosa di nuovo :)
Buonissimo il crumble, e originale la granola che di solito è a base di burro zucchero e farina (decisamente più indigesta)

Lisette ha detto...

Ciao Marcella, grazie..prova a farlo è buonissimo, il giorno dopo ancora di piu'..

Ciao Spighetta, grazie mille.e io proverò la tua meravigliosa crema di lattuga..

Ciao Eli, è vero, l'avevo mangiato a casa di un'amica francese, pieno di burro come dessert di fine cena, stomachevole!! ;)

faby ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
faby ha detto...

Hum è una vita che voglio provare a fare un crumble!! grazie mille per la ricetta la proverò subitoooo

Lisette ha detto...

Faby, a me piace da impazzire il crumble..baci