giovedì 20 maggio 2010

Quinoa profumata con Tempeh e ortaggi al Cumino


Slogan: Volete dimagrire? mangiate quinoa!...è un cereale dal gusto un pò amaro che viene dall'America centrale e proprio il suo sapore amaro stimola l'energia fuoco e gli organi cuore e intestino tenue.
Si cuoce velocemente e si presta a vari abbinamenti, con salse, verdure, tofu, tempeh o pesce.
Qui è abbinato a del tempeh marinato e poi saltato in padella.


per 4 persone




  • 200 gr di quinoa cotta
  • un panetto di tempeh
  • pomodorini
  • ravanelli
  • finocchi
  • 1 cipollotto
  • 1 limone
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 3 c miele d'acacia
  • 1 c semi di cumino
  • 1 c cumino in polvere
  • olio
  • sale
Affettate il tempeh e conditelo con olio, cumino in polvere, aglio tritato, sale, pepe, il miele e la scorza grattuggiata del limone. Lasciateli insaporire almeno 20 minuti poi grigliateli su una piastra o in padella. Una volta freddo tagliatelo a striscioline. Nel frattempo affettate le verdure, unitele alla quinoa cotta e condite con una emulsione di olio, succo di limone, semi di cumino e sale. Unite il tempeh, il prezzemolo e mescolate bene.
(se avete tempo fate pressare prima finocchi, ravanelli e cipollotto con poco aceto di umeboshi o sale).

Vi segnalo inoltre questo film documentario interessantissimo che è uscito in Francia e Svizzera e spero uscirà in Italia, si intitola 'Solutions locales pour un désordre global' di Coline Serreau che denuncia il sistema malato di produzione agricola e propone delle soluzioni concrete.
Hanno filmato agricoltori in Brasile, India, Marocco che sono riusciti a creare delle imprese agricole che non usano fertilizzanti chimici o additivi, che hanno trovato delle alternative concrete e con ottimi risultati. Una denuncia del sistema malato delle grandi società (tipo Monsanto) leader mondiale degli OGM. Questo impero ha creato alcuni dei prodotti più tossici al mondo e il tutto dietro una facciata falsa, la loro storia è costellata di episodi inquietanti. Ecco alcuni estratti del film.








Altro documentario da vedere: 'Le monde selon Monsanto'. ecco un estratto., e su You tube trovate altri filmati.

5 commenti:

Saretta ha detto...

Atutto temphe allora!Siamo sintonizzate..La quinoa poi l'adoro, devo ricomprarla.
Appena riesco mi guardo con calma i documentari.Una volta mi hanno presentatio una persona che quando mi ha detto che lavorava in Monsanto, ho fatto una faccia...evviva la sincerità ;p

eli ha detto...

Non ho mai assaggiato la quinoa, prima o poi la provo!
Ti lascio questo link che parla sempre della monsanto. in questo blog trovi molte notizie al servizio dei consumatori.
http://robertolapira.nova100.ilsole24ore.com/2010/05/usa-nei-campi-ogm-arrivano-le-erbacce-resistenti-al-diserbante-roundup-della-monsanto-.html

Certo non c'è di che stare allegri!
Bacione!

Lisette ha detto...

Saretta, sei troppo forte! mi hai fatto ridere..

Eli...interessante...ma in italia gli ogm sono vietati ancora? sperem..se li introducono sarà un disastro, poi se non c'è obbligo di indicare sull'etichetta se è ogm o no, come avviene negli usa, doppio disastro. come facciamo a tutelarci? :((

webmaster ha detto...

Che ricetta invitante e che post interessante; di Coline Serreau ho visto il film "il pianeta verde".

Blogger ha detto...

ClixSense is the #1 get-paid-to website.