mercoledì 9 dicembre 2009

Finocchi con Mandorle e salsa di Umeboshi


L'umeboshi è un popolare condimento della cucina giapponese a base di albicocche salate che sono state fermentate in salamoia per almeno un anno. Non devono essere consumate spesso in quanto molto salate ma hanno un' incredibile capacità di creare stabilità intestinale e di correggere l'acidità del corpo , specialmente nel tratto digestivo. Sono un prodotto a fermentazione lattica e contengono batteri capaci di fortificare la flora intestinale ed aiutano a curare disfunzioni che si originano nell'intestino, come la candida.
Sono impiegate in cucina in forma diversa, come olive e come purea per fare salse e condimenti. Hanno un sapore molto acido e alcalinizzante che le rende ottime per stimolare il fegato, per favorire il flusso dei succhi digestivi e nello stesso tempo hanno un effetto rinforzante.
(fonte 'Manuale di self-healing' di M. Halsey).



  • 3 prugne salate o 3 c di purea di umeboshi
  • prezzemolo o dragoncello
  • il succo di un limone
  • 4 C olio evo
  • 3 finocchi
  • una quindicina di mandorle bianche
Preparate una salsa tritando finemente le umeboshi e il prezzemolo e mescolateli in una terrina al succo di limone e olio. Lasciate macerare per alcuni minuti, nel frattempo tagliate i finocchi a sottili lunette. Conditeli con la salsina e le mandorle tritate.

6 commenti:

Isafragola ha detto...

Le ume non mi sono ancora azzardata a provarle, anche se mi fanno l'occhiolino da un po'. E' che ho paura che poi non mi piacciano, e visto che non costan poco... Come è andato il tuo week end?

manu e silvia ha detto...

Si insomma...i finocchi con la frutta secca no?!
Ma in questa versione son certamente più gustosi!
baci baci

marifra79 ha detto...

Ho sempre sentito parlare di umeboshi ma non sapevo esattamente cosa fosse! Mi piace questa ricetta è facile e poi dev'essere davvero buona!
UN ABBRACCIO cara Lisette

Lisette ha detto...

Cari tutti, l'umeboshi mischiato al limone acquista un saporino delizioso. Isa, si le umeboshi hanno un sapore particolare, salato e acido allo stesso tempo. io compro solo la purea (è vero è cara) ma mi dura mesi e mesi.
con le prugne non mi trovo, non riesco mai a farle sciogliere per le salsine.
comunque l'umeboshi lo uso più come medicinale, che in cucina. ogni tanto ne mangio un pezzetto. e mescolato al te bancha caldo con un pizzico di shoyu è un ottimo riconstituente. Isa, inizia magari con l'acidulato di umeboshi sull'insalata, il sapore è più delicato, ormai io non riesco piu a usare l'aceto.bonne journée!!

Saretta ha detto...

Le UME sono fotoniche per ripigliarsi dopo scombussolamenti di stomaco(e non solo).Io ho sia la purea(my favoutite con bancha ;)), sia le prugne che le pasticchette.Peccato non le abbia mai usate come condimento, che asina!Meno male che c'è Lisette ;)
baci

Lisette ha detto...

Cara Saretta,
non sapevo c'erano anche le pasticchette. da natura si?
sei troppo carina!merci