martedì 6 gennaio 2009

Quelli che la neve.....non solo in cartolina...


Una settimana a Milano costellata da impegni familiari, pranzi, regali e festeggiamenti, visita ad amici, ex colleghe e, ora, tornati in Svizzera, siamo stati accolti da una nevicata coi fiocchi, nel vero senso della parola, dal cielo non cadeva neve ma fiocchi di cotone, un 31 sera magico, con la luce spenta in casa, le candele accese e uno spettacolo che solo la natura è capace di offrire. E il primo gennaio una giornata splendida, di conseguenza gita in montagna sopra Neuchatel..questo è il paesaggio che mio marito, amante del freddo e neve (io sono piu' genere 'quelli che a natale..."l'anno prossimo si va alle Maldive"...frase da me puntualmente pronunciata ogni 25 dicembre..e ogni 25 dicembre mi trovo puntualmente attaccata a uno skilift coi geloni ai piedi..) ha preso in foto.






Pubblico un paio di ricette proposte come antipasto alla cena dei miei suoceri con i miei cognati e il loro piccolo Aron di 5 anni che ha gradito anche la crema di tofu già pubblicata, per la cena con i miei e le mie nipotine Sofia e Emma vi rimando a prossimo post.

Sono due cremine di facile preparazione da spalmare su pane, su verdure crude o crostini ideali da proporre come antipasto e aperitivi che sortiscono comunque sempre un ottimo successo.


Caviale d' Alghe miste e Hummus di ceci.

Per il caviale servono:
una manciata di alghe hiziki
una manciata di alghe arame
3 C olio di mais
3-4 C di shoyu
2C aceto mele
1 spicchio di aglio tritato
750 gr. di acqua
1 cipolla tritata
prezzemolo q. b.

Far imbiondire la cipolla e aglio nell'olio finchè sono morbide e togliere tutto dalla padella.
Mettere nella padella le alghe (ammollate per 15 minuti e poi scolate bene), l'aceto, lo shoyu, e l'acqua, portare a ebollizione e a fuoco alto cuocere per 20 minuti fino a completa evaporazione dell'acqua. Unire le cipolle alle alghe, frullare con robot o frullatore a immersione, e infine aggiungere prezzemolo.

Per l'hummus di ceci :
ceci 250 gr.
alga kombu
1 spicchio aglio (facoltativo)
1 llimone
sale
olio

Lasciate a bagno i ceci per 24 ore, poi scolate, coprite a filo di acqua e fate cuocere lentamente insieme a un pezzo di kombu di almeno 5 cm, aggiungete il sale solo a metà cottura, lasciate intiepidire, frullate i ceci con l'acqua di cottura, succo del limone e 3 C olio.
Nota pratica: se siete di fretta usate ceci in scatola ma togliete le pellicine che li ricoprono sciacquandoli sotto l'acqua.

Nota sulle alghe: le alghe disponibili piu' comunemente in Italia vengono dal Giappone, ne esistono altre di ottima qualità che provengono dalla Francia e dalla Scozia.
L'alga hiziki è un'alga forte che ha un altissimo contenuto di calcio e non dovrebbe essere consumata in eccesso, è l'ideale nei casi di debolezza sanguigna, di anemia, di carenza di minerali.
L'akga arame è piu' delicata come sapore e come effetto sul corpo e questo la rende adatta all'uso regolare, come l'hiziki è ricca di calcio e fosforo e ha effetti benefici su tutto l'apparato riproduttivo e aiuta a smaltire il grasso nel corpo ( di questi tempi una proprietà niente male!! ;-)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Lisette, complimenti per il bel blog..che belle ricette, io ho appena scoperto le alghe e le trovo ottime, oltre al fatto che mi danno tanta forza e vitalità!
anna

Anonimo ha detto...

Ciao, anche io ho scoperto da poco il tuo blog, mi sto avvicinando a questa cucina meravilgiosa e grazie per gli spunti che mi dai...
rossella

Lisette ha detto...

anna...grazie! pubblichero' altre ricette con le alghe!

rossella...continua cosi' vedrai quanti benefici ti darà questa cucina!

Puccina ha detto...

Che ricetta originale! Complimenti!

Lisette ha detto...

Ciao Puccina,grazie,
ho curiosato nel tuo blog recentemente, sei un vulcano di idee!