martedì 26 maggio 2009

Ultimo peccato di gola: Mousse al Cioccolato e i Rimedi per sciogliere i grassi

L'ultimo ma davvero ultimo peccato di gola, anche perchè l'ago della mia bilancia non è mai stato così arzillo e molto molto molto in alto..sob..basta esperimenti culinari, per un po' si va avanti a orzo, riso e verdure a foglia verde e mi sono preparata mentalmente a un lungo giugno dedicato a cibi curativi.
Ma, ieri sera, mi sono viziata per l'ultima volta per poi cercare di mettere un po' d'ordine nella mia dieta che quest'anno è stata un po' sregolata, come il mio umore del resto.


per 4 formine di budino
  • 1/2 litro di latte di riso
  • 1 c agar agar in polvere
  • malto di riso o sciroppo d'acero a occhio (dipende da quanto lo volete dolce)
  • 3 C amido di mais
  • 3 C cacao amaro
  • scaglie di cioccolata (la quantità dipende da quanto calorico lo volete)
  • olio mais q.b.
Far scaldare latte e agar agar e quando inizia a essere caldo unite il malto, mischiare bene con la frusta e portare a bollore. Nel frattempo sciogliere l'amido ed il cacao in un po' d'olio (volendo anche latte) fino a formare una pastella fluida (simile al cioccolato fuso). Versare questa pastella nel liquido bollente e continuare a sobbollire per 2 minuti rimestando con la frusta e poi spegnere. Mettere in coppette e lasciar raffreddare. Io l'ho servita con un po' di marmellata di fragole (fatta dalla mia mamma). Inoltre, invece della cioccolata si puo' aggiungere della crema di nocciole o del caffè d'orzo solubile per ottenere altri gusti. In inverno puo' diventare una cioccolata calda, è sufficiente non mettere l'agar agar e servire subito in tazze profumando con una spruzzata di cannella.
Premessa ai rimedi per dimagrire ovvero la nota salutista:

Come il dr Dean Ornish ha espresso in un brano del suo libro 'Eat more, weigh less' (mangia di piu', pesa di meno) ("Adoro quest'uomo!!") non è tanto una questione di calorie, quanto di qualità di calorie, in quanto quelle che vengono dal grasso e dall'olio tendono a creare facilmente grasso. Una dieta semplice significa quindi una dieta basata su cereali integrali, verdure e legumi in modo da garantire un equilibrio di sostanze nutritive e un minimo di grasso. Ci sono cereali che aiutano a sciogliere e a ridurre il grasso e il peso mentre altri che tendono a costruire il corpo. Ci sono verdure che tendono a rallentare il metabolismo mentre altre lo accelerano e aiutano a perdere peso. I cereali specifici che aiutano a perdere peso sono tutti i tipi di riso integrale e in particolare le sue forme più leggere come basmati e riso a grana lunga, l'orzo nelle sue varie forme e in particolare l'orzo perla (non perlato) che è veramente unico nella sua abilità di favorire l'eliminazione del grasso nel corpo. Tra i prodotti a base di cereali che piu' aiutano a costruire il corpo troviamo quelli basati sul grano, in particolare pasta e pane integrale. Una chiara immagine di questa relazione tra la struttura del corpo e il cereale mangiato, la troviamo osservando le culture antiche e la loro arte. In quelle culture come l'antica Roma e la Grecia, entrambe basate su grano e pane, troviamo sculture di pesanti muscoli e grandi corpi, mentre nelle culture orientali che basavano la loro dieta sul riso troviamo corpi piccoli e magri (basta pensare ai maestri di arti marziali). Possono essere usate tutte le verdure in gran quantità, tenendo presente pero' che tutte quelle della famiglia dei cavoli, broccoli, cavolfiore, tendono a diminuire l'azione della tiroide e rallentano il metabolismo e andrebbero consumate in quantità minima per un certo periodo (ovviamente in relazione al problema del sovrappeso).
Le verdure migliori sono quelle a foglie verdi che crescono in verticale verso l'alto, insalata, cime di rapa, catalogna, sedano.
Il cibo migliore in assoluto per perdere peso sono le verdure di mare, le alghe (kombu, wakame, nori e arame). Possono essere usate in piccola quantità, per fruire del loro contenuto di iodio che aiuta a stimolare la tiroide e quindi il metabolismo.
Un altro cibo ricco di iodio è il pesce, che è l'unico cibo di origine animale che puo' essere utilizzato se si vuole perdere peso. Il pesce di mare a carne bianca puo' essere usato piu'volte la settimana durante un programma di perdita di peso, mentre tutti gli altri cibi di origine animale (incluse le uova) andrebbero evitati.
Un altro elemento dalle caratteristiche veramente uniche per sciogliere il grasso nel corpo è quello che troviamo nella famiglia del ravanello, dal daikon (di cui ho già parlato in vecchi post) a tutte le varietà di ravanelli che si possono trovare in Europa. Anche i funghi shitake sono indicati a questo scopo e vengono usati anche per rinforzare il sistema immunitario. I tè stimolanti aiutano ad accelerare il metabolismo e a bruciare i grassi , in particolare il tè verde e lo yerba matè, la bevanda nazionale dell'Argentina.
Ma, ahimè, il migliore elemento da consumare per perdere peso è l'ossigeno. Il regolare esercizio fisico è necessario in qualsiasi programma di perdita di peso. Il corpo ha bisogno di essere allenato a bruciare e metabolizzare e per questo è meglio non aspettare ancora molto, specialmente se c'è alle spalle una lunga storia di consumo di grandi quantità di grasso (carne, latticini, uova e cibi che lo contengono) e di olio.
(fonte 'Corpo umano - Istruzioni per l'uso- di Martin Halsey).

Carote e daikon (1 volta al giorno per max 10 gg)

  • 1/2 tazza di carote grattuggiate
  • 1/2 tazza di daikon fresco grattuggiato o in mancanza quello secco (da naturasi)
  • 2 tazze di acqua
  • 1/3 foglio di nori (quelle che si usano per fare i norimaki)
  • 1/2 prugna umeboshi o 1 c della polpa (si trova da natura si)
  • qualche goccia di shoyu
Far prendere il bollore alle verdure, quindi aggiungere le nori e l'umeboshi e sobbollire per 3 mn a fuoco lento, aggiungere lo shoyu e sobbollire ancora per qualche minuto.
Rimuove i depositi di grasso, riduce velocemente il colesterolo, toglie i calcoli ai reni e alla cistifellea.

Brodo base dimagrante

  • 6/7 tazze d'acqua
  • 1 cipolla
  • 5-10 cm alga kombu a dadini
  • 4 funghi shitake ammollati per almeno mezz'ora in acqua tiepida
  • 1 pizzico di daikon secco (fac)
  • cipollotto o erba cipollina
  • 2-3 C shoyu
  • 1 C succo di zenzero
In una pentola mettere a freddo l'acqua, la cipolla tagliata a mezza luna, l'alga kombu, i funghi shitake e il daikon secco. Portare a ebollizione e sobbollire per 30-40 minuti. Tagliare i funghi a lamelle se li avete cotti interi, togliere l'alga e metterla a seccare (la si potrà utilizzare un'altra volta). Condire con shoyu e cuocere ancora un paio di minuti, il brodo dovrà essere delicato e non salato. A fuoco spento, aggiungere il succo di zenzero e l'erba cipollina tritata.

Bevanda di ravanello grattuggiato

  • 3 C di daikon
  • 1 C di shoyu
  • 2/3 tazze di tè bancha o kukicha o acqua calda
Versare il tè caldo sopra ai primi 2 ingredienti, mescolare bene e bere caldo. Cercare di berne il piu' possibile. Dopo aver bevuto questo tè, andare a letto e avvolgersi in una coperta. Scusate, visto il tempo, è un rimedio un po' fantozziano, direi che è sufficiente andare a passeggio per Milano a mezzogiorno.

Ravanelli pressati con wakame e aceto

  • 1 mazzo di ravanelli tagliati a rondelle sottili
  • 2 C aceto di riso
  • 1/4 c sale
Pressare le verdure per 30 minuti circa, eliminare il liquido in eccesso, aggiungere l'alga wakame precedentemente ammollata in acqua e tagliata sottile e condire con aceto di riso.

6 commenti:

Isafragola ha detto...

sigh...l'ago della bilancia... non ho nemmeno il coraggio di pensare alla dieta ancora... vedremo più avanti! Metto da parte comunque e grazie

Anonimo ha detto...

Anche io voglio peccare per l'ultima volta, ma e' proprio necessario l'amido di mais? e dove lo trovo? Grazie per le interessantissime spiegazioni, ti seguo sempre con piacere. Ciao Marcella

Lisette ha detto...

Carissima Marcella, l'amido di mais serve per addensare, lo trovi al supermercato o da natura si.il segreto in questa ricetta è non sbagliare con le dosi di agar agar infatti io ne ho messi 2 c ed è venuto buono ma troppo duro, quindi sul mezzo litro tieniti su un cucchiaino di agar agar..baci ;)

spighetta ha detto...

Ciao Lisette grazie per le dritte su come perdere peso! Attendo altre ricettine brucia grassi ;D

eli ha detto...

stampo i tuoi consigli e li appendo in cucina.
Di solito non avevo problemi di peso, con i primi caldi smaltivo i chili invernali, ma quest'anno, niente da fare, temo siano le avvisaglie di premenopausa (brutta roba)!
Grazie, ti saprò dire come procede il tutto!
Esiste anche frutta che aiuta a perdere peso? Dicono ananas e pompelmo, ma non so se sia vero!
Bacione!

Lisette ha detto...

Ciao Isa, io sono una di quelle che ingrassa solo a guardare un dolce :)), penso che se io mangiassi tutto quello che vorrei e non mi trattenessi in un mese ingrasserei 5 chili...e poi ho sempre fame! e voglia di dolce, pero' devo dire che quando mangio regolato con cereali legumi e verdure la voglia di dolce si attenua...

Ciao Spighetta grazie, ma a me fa solo piacere condividere con voi quello che ho imparato..

Eli cara, si l'ananas dovrebbe essere diuretico ma non so molto di frutta cruda anche perchè la macrobiotica suggerirebbe di mangiarne poca perchè raffredda troppo il corpo, anche se io credi che con il caldone ci sta.comunque teoricamente martin halsey consiglia sempre la frutta cotta cosi' come il dolce caldo (succo di mela caldo) perchè rilassa di piu', penetra di piu' nel corpo e lo trasforma di piu'.la frutta cruda rinfresca ma in superficie. baciotti